Il SAR parabolico, un indicatore per tutti

Fra tutti gli indici impiegati dagli investitori che operano nel mercato Forex, l’indicatore SAR parabolico è, forse, uno fra i più difficili da comprendere poiché è spesso illustrato con una terminologia tecnica che non tutti conoscono. Per ovviare a questa lacuna informativa e, nello stesso tempo, per dotare gli operatori di uno strumento validissimo, iniziamo con il dire che l’indice SAR parabolico è un indicatore che rappresenta due elementi fondamentali nella dinamica delle oscillazioni di prezzo: l’intensità del trend e la probabilità di cambiamento di direzione del trend stesso.

Da un punto di vista visuale questo indice consiste in una rappresentazione di punti posti sul grafico dell’andamento delle quotazioni. In caso di trend crescente, il punto che definisce l’indicatore SAR parabolico si troverà sotto la linea di ascesa del prezzo mentre, al contrario, durante fasi di diminuzione il punto che rappresenta questo indice si troverà sopra.

Ad ogni modo e in ambedue i casi, è la distanza fra il punto che identifica l’indicatore SAR parabolico e la curva l’elemento che fornisce, nell’istante preso in considerazione, le informazioni connesse con questo indice. Infatti, maggiore è tale distanza più intensa sarà la forza con il quale, in quel momento, il trend seguirà il suo sviluppo, crescente o decrescente che sia. Successivamente, il ridursi di questa distanza significherà che sta andando progressivamente esaurendosi la dinamica di aumento o di decremento del prezzo e, pertanto, l’operatore può aspettarsi, con elevata probabilità, che di lì a poco il trend inverta la sua direzione passando dalla crescita alla diminuzione ovvero viceversa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *