banche borsa

Le banche per giocare in borsa, istituti consigliati

Grazie allo sviluppo delle nuove tecnologie e di internet sempre più persone si stanno avvicinando al mondo della finanza e in particolare al trading online. Per iniziare a investire però non basta conoscere i mercati e gli andamenti di Borsa, ma è necessario affidarsi esclusivamente alle migliori banche per fare trading online.

Le caratteristiche principali di una Banca di trading

Quando ci si vuole addentrare nel mondo degli investimenti finanziari è necessario valutare la banca giusta, in base alle proprie esigenze e ad alcuni importanti parametri. Innanzitutto le banche che offrono questo servizio si dividono tra broker di trading e istituti bancari tradizionali.

Le prime si occupano esclusivamente di servizi legati al trading online mentre le seconde sono delle normali banche, che mettono a disposizione dei loro clienti anche la possibilità di aprire conti d’investimento. Entrambe forniscono piattaforme digitali e altri strumenti indispensabili per gestire autonomamente le proprie operazioni finanziarie.

Seppur le banche tradizionali possano sembrare più sicure anche i broker oggi offrono le stesse garanzie, grazie alle certificazioni europee di sicurezza e autorizzazione ad operare sui mercati.

Comunque è importante valutare sempre la presenza di alcune condizioni:

  • la presenza di una sede italiana;
  • l’utilizzo di conti segregati;
  • la presenza di servizi d’assistenza e supporto in italiano.
  • Costi e commissioni da valutare

Un altro fattore importante nella valutazione della migliore banca di trading online sono le commissioni, cioè i costi che un investitore comune deve sostenere per fare operazioni di trading.

Normalmente le commissioni possono essere di tre tipologie differenti:

  • fisse;
  • variabili;
  • miste.

Le commissioni fisse vengono applicate soprattutto dagli istituti di credito tradizionali, che prevedono il pagamento di una quota standard su ogni operazione di trading effettuata dal cliente. Questa può variare in base all’asset scelto o al valore dell’investimento effettuato in base a dei listini.

Le commissioni variabili invece sono relazionate esclusivamente all’investimento, quindi variano in base all’importo di ogni singola operazione. Infine esistono anche le commissioni miste, che prevedono un minimo fisso di base più una parte variabile e sono in assoluto quelle più utilizzate dai broker del trading online.

Per scegliere la banca che offra le commissioni più vantaggiose per il vostro trading dovrete valutare che tipo di investimenti volete effettuare, puoi capire meglio come investire su comegiocareborsa.com. Per esempio per investire importi ridotti sono sicuramente più convenienti le banche che offrono commissioni variabili, mentre per i grandi capitali quelle che applicano quote fisse.

Infine per un trader che utilizza strategie dinamiche e ha bisogno di muoversi su molti asset diversi le commissioni miste rappresentano un’ottima soluzione. La valutazione della banca migliore per fare trading online è relazionata al rapporto tra i servizi offerti e le proprie esigenze, per trovare il compromesso più conveniente e in grado di offrire le condizioni migliori.

Fineco bank

Fineco Bank è una banca nata nel 1999 proprio come broker di trading online. Oggi fa parte del gruppo Unicredit quindi è in grado di offrire un’ottima solidità e credibilità ai suoi clienti. Per investire nei mercati con Fineco è necessario avere un conto corrente, disponibile nella versione online senza alcun costo di canone per la sua apertura o gestione.

Fineco mette a disposizione dei suoi clienti 4 piattaforme di trading, Power Desk, Web Trading, Mobile e Logos. Le piattaforme sono tutte multilingua, compatibili sia con Windows che Mac, Android e iOS. Offrono grafici in tempo reale, la possibilità di fare trading automatico e oltre 1200 titoli marginali.

Pro

  • Ampia scelta di asset e mercati
  • Servizio e assistenza in italiano
  • Trading automatico

Contro

  • Commissioni elevate
  • Assenza di una versione demo

ING Direct

ING Direct è un’altra solida realtà del panorama bancario italiano, un grande gruppo europeo con un reparto specializzato negli investimenti finanziari e in particolare negli strumenti per fare trading online. Offre un servizio di assistenza H24 in italiano, una comunicazione trasparente su costi, commissioni e trattamento dei dati personali e un accesso semplice e veloce.

Per attivare le operazioni di trading è necessario essere titolari di un conto corrente Arancio o di un conto deposito, dai quali è possibile accedere a un conto di trading a zero spese, senza costi aggiuntivi per la gestione o la chiusura. ING Direct mette a disposizione degli investitori strumenti di analisi professionali, segnali di trading e servizi di allerta automatici sugli andamenti seguiti, oltre a una vasta gamma di asset come ETF, Warrant, ETC e titoli di Stato.

Pro

  • Ordini automatici
  • Assistenza H24 in italiano
  • Acquisto e vendita di titoli semplificati

Contro 

  • Commissioni fisse elevate
  • BPM Banking

La Banca Popolare di Milano è oggi uno dei più grandi gruppi bancari in Italia, una realtà in forte crescita soprattutto nel settore dei servizi legati al trading. In particolare mette a disposizione dei propri correntisti una piattaforma multicanale, con la quale è possibile sia gestire il proprio conto corrente che investire sui mercati internazionali.

Per accedere ai servizi d trading è necessario attivare la funzionalità di home banking, gestibile da qualsiasi dispositivo sia fisso che mobile. È possibile operare su diversi asset scegliendo tra azioni, Warrant, Certificate, obbligazioni ed ETF sia sulle principali Borse europee che mondiali. Sono disponibili due piattaforme di trading, Trading Base per i risparmiatori e i principianti e Trading Desk Push, più avanzata e dedicata ai trader professionisti.

Pro

  • Commissioni miste fisse e variabili
  • Assistenza in italiano
  • Servizi di news e analisi gratuiti

Contro

  • Strumenti di analisi avanzati a pagamento
  • Importo minimo di trading 100€

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo offre la possibilità di fare trading online a tutti i suoi clienti, sia ai titolari di conti correnti che di deposito, attraverso una nuovissima piattaforma chiamata Trading+. Al suo interno sono presenti grafici professionali per seguire gli andamenti in tempo reale, oltre a strumenti per personalizzare quasi tutti i parametri operativi.

Si possono effettuare operazioni con i Covered, i Warrant, i Futures, le azioni e le obbligazioni. È necessario pagare un canone mensile di 25€, annullabile con almeno 20 eseguiti al mese. Le commissioni sono miste, una parte fissa e l’altra variabile, con due diversi profili in base agli importi tradati.

Pro

  • Piattaforma di trading completa e semplice da usare
  • Diversi asset selezionabili
  • Informazioni in Real Time

Contro

  • Canone mensile fisso

We Bank

We Bank fa parte del gruppo BPM ed è specializzata nei servizi finanziari. Offre la possibilità di aprire un conto corrente online a zero spese e senza canone, dal quale è possibile attivare i servizi di home e mobile banking e accedere ai mercati finanziari.

Gli strumenti di trading messi a disposizione sono veramente tanti, titoli azionari, Features, Forex, materie prime, ETF, CFD e indici nazionali e internazionali. È possibile scegliere tra ben 5 piattaforme di trading, T3, Web, T3 No Frame, T3 Open e T3 Mobile, in base al proprio livello di trading e alle funzionalità ricercate. Inoltre We Bank permette di optare autonomamente per le commissioni fisse o per quelle variabili.

Pro 

  • Scelta del tipo di commissione
  • 5 piattaforme di trading
  • Assistenza in italiano

Contro 

  • Costi alti per importi d’investimento sotto i 2000€

Plus 500

Diversamente dalle banche che offrono anche servizi d’investimento Plus 500 è un broker specializzato esclusivamente nel trading online. Innanzitutto offre la possibilità di aprire un conto demo senza spese, con il quale è possibile fare pratica e imparare a conoscere i mercati e gli andamenti investendo soltanto soldi virtuali.

Inoltre il deposito minimo per aprire un conto di trading è di soli 100€, si possono effettuare operazioni con importi minimi, scegliere fra tantissimi asset come oltre 50 cambi di valute Forex, ETF, indici e materie prime e non viene applicata nessuna commissione fissa, soltanto uno spread variabile sugli investimenti realizzati. In più Plus 500 mette a disposizione dei trader la piattaforma MetaTrader 4 una delle più apprezzate a livello mondiale, facile e intuitiva.

Pro 

  • Conto demo illimitato e gratuito
  • Deposito minimo di 100€
  • Nessuna commissione fissa soltanto uno spread variabile
  • Leva finanziaria fino a 200X

Contro

  • Il conto di trading non può essere usato come conto corrente

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *